Tag: san vito

Incendio abitazione ad Arzene

Incendio abitazione ad Arzene

27/11/19, Ore 12:30; Incendio Abitazione Arzene.

Un incendio ha interessato lo scantinato di un abitazione ad Arzene in Via Grava al civico 2, utilizzato come dimora dal proprietario in quanto il piano superiore era stato reso inagibile da un precedente incendio. I vigili del fuoco giunti in forze con 4 squadre, due proveniente dalla sede centrale di Pordenone e due dal distaccamento di San Vito, hanno velocemente spento le fiamme e bonificato i locali interessati dal fumo. Il proprietario è uscito autonomamente dallo scantinato senza respirare fumo e non ha avuto bisogno di cure mediche.

Incendio abitazione a San Vito

Incendio abitazione a San Vito

22 novembre, ore 21, Incendio abitazione, San Vito

Un incendio abitazione ha impegnato le due partenze dei vigili del fuoco di San Vito al tagliamento nella serata del 22 novembre in via santa sabina. Giunti sul posto hanno richiesto l’intervento di due supporti da Pordenone, autoscala e prima botte, e la partenza di Spilimbergo. La casa fa parte di un complesso di abitazioni le quali sono state interessate solamente dall’azione del fumo.

Nessun danno per il 53enne, unico inquilino, e i due cani.

Incendio fabbrica a Brugnera

Incendio fabbrica a Brugnera

18.11.2019 ore 01.10 – Brugnera, Incendio Lavas srl, azienda produttrice di serramenti ed infissi.

I Vigili del Fuoco di Pordenone, sono intervenuti attorno all’una per un violento incendio scoppiato a Brugnera in Via Mazzini.

La Sala Operativa dei Vigili del Fuoco, attivata dalle numerose chiamate effettuate dai residenti delle abitazioni attigue al capannone in fiamme, attivava fin da subito un considerevole dispegamento di mezzi e uomini per avere ragione dell’incendio che sin da subito appariva preoccupante.

In pochi minuti venivano inviate squadre e mezzi da Pordenone, San Vito al Tagliamento, Maniago, Conegliano, Treviso, la chilolitrica della base di Aviano, il Carro Schiuma da Udine, i Carabinieri della Stazione di Sacile e l’ambulanza, in presidio, da Pordenone.

Dopo circa 3 ore di duro lavoro, i pompieri, con non poche difficoltà di approvvigionamento idrico, sono riusciti ad avere ragione dell’incendio mettendolo sotto controllo ed evitandone la propagazione agli uffici. Sorte avversa invece per i locali magazzino e produzione che non hanno avuto scampo e hanno subito ingenti danni.

Le cause sono attualmente al vaglio del Nucleo Investigativo Antincendi dei Vigili del Fuoco che effettuerà le necessarie indagini nelle prossime ore. La ditta è stata posta sotto sequestro.

In totale sono intervenuti 33 Vigili del Fuoco e 14 automezzi.